Le biotecnologie sono il futuro?

L’anno appena trascorso non è stato felicissimo ma qualcosa da salvare c’è. Eccome. La ricerca scientifica è stata oggetto di discussione di buona parte delle nostre chiacchierate.

“Speriamo che si riesca a trovare subito una soluzione.”
“Dai, dai che il vaccino sarà pronto.”
“Dai che il vaccino è pronto!”

Chi, tra noi, non ha pensato almeno una volta queste cose?

In tutta questa tormentata vicenda c’è anche un risvolto della medaglia che non può (e non deve) passare inosservato: ma la ricerca, soprattutto quella in ambito biotecnologico, è davvero il futuro?

Fonte immagine: www.salvisjuribus.it

Senza cadere nella retorica pensiamo a questa cosa. Fino a una decina di anni fa, se ci fossimo trovati in una situazione come quella del 2020, era difficilissimo pensare di poter trovare una parziale soluzione al problema come abbiamo fatto oggi. Le biotecnologie, in questo caso quelle mediche, hanno fatto passi da gigante ed è solo grazie all’impegno costante di migliaia di ricercatori in tutto il mondo che oggi possiamo dire di avere uno strumento in più per combattere la pandemia.

Molte volte, però, il pubblico si chiede cosa siano le biotecnologie e quali applicazioni mediche si potrebbero raggiungere grazie a questo campo di interesse.

Per rispondere a questa domanda dovremmo stare a chiacchierare qui almeno due giorni ma, per farla semplice, ci diremo solamente che le biotecnologie sono un ramo della biologia, grazie al quale i ricercatori (che siano essi biologi, medici, chimici, ingegneri e chi più ne ha più ne metta) letteralmente mettono mano anche al materiale genetico degli organismi che abitano il nostro pianeta e provano a trovare delle soluzioni assolutamente non convenzionali.

E se ci pensate è proprio quello che è successo con il vaccino di Pfizer-BioNtech.

Perché diciamo che si tratta di un vaccino rivoluzionario nel caso dovesse portare alla soluzione sperata? Una delle possibili risposte è proprio perché si tratta di un vaccino biotecnologico, creato con una tecnologia assolutamente nuova (se vi ricordate parliamo infatti di vaccino a mRNA o rna messaggero).

Le applicazioni delle  biotecnologie riguardano solo l’ambito medico? Assolutamente no ma questa non la sede giusta per parlarne. Se volete approfondire la questione della manipolazione o dell’utilizzo di tecnologie sempre nuove vi lascio sotto uno dei miei primi video (fatto in tempi non sospetti) dove vi raccontavo qualcosa sui virus, i batteri e le biotecnologie.

Le biotecnologie sono il futuro della ricerca? Probabilmente sì ma la cosa importante è che ora siano il presente, nostro presente.

Potrebbero interessarti anche...