Lesioni nervose corrette da un materiale chiave MADE IN ITALY

E’ di qualche giorno fa la notizia che un nuovo materiale auto-assemblante su cui far crescere le cellule staminali del cervello rappresenti la nuova strada per poter riparare, in futuro, le lesioni nervose. Dopo aver ottenuto risultati positivi sui topi, ora è in corso la fase di sperimentazione sui maiali e, fra 3 anni, potrebbero cominciare quelli sull’uomo.

La ricerca è stata condotta dal centro per la Nanomedicina e l’ Ingegneria dei tessuti (Cnte) dell’Istituto Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia) in collaborazione con l’ospedale Niguarda di Milano, l’Università di Milano Bicocca e l’associazione no profit per la ricerca e la cura delle malattie degenerative Revert Onlus, sotto la supervisione di Fabrizio Gelain e Angelo Vescovi e pubblicata sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti, Pnas.

Il materiale si chiama Sap (Self Assembling Pepetides): è composto da frammenti di proteine capaci di assemblarsi da sole in modo da formare una struttura organizzata.

Ottimista Angelo Vescovi: “Quando il tessuto del midollo degenera si formano delle cavità nelle quali è impossibile fa passare le fibre nervose. L’idea è allora quella di inserire nelle cavità il nuovo materiale in modo che fornisca un’impalcatura sulla quale far sviluppare le cellule nervose staminali”.

Maturando e moltiplicandosi, le nuove cellule potrebbero ricostruire le fibre nervose e riparare le lesioni.

FONTE:

https://www.pnas.org/content/early/2019/03/27/1818392116

Potrebbero interessarti anche...